Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Tecnologia
Mai - design e architettura per l'edilizia sostenibile

Mai - design e architettura per l'edilizia sostenibile (RM file)

Dopo i risultati ottenuti con Sofie, la casa di legno alta fino a sette piani in grado di resistere a terremoti di alta intensità, i ricercatori dell'Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree (Ivalsa) del Cnr di Trento, in collaborazione con il Centro europeo di impresa e innovazione, Habitech e le imprese artigiane del Trentino, sono ora impegnati nella sperimentazione del 'Modulo abitativo Ivalsa' (Mai), edificio in legno con elevati livelli di modularità, prefabbricazione e sostenibilità.

'Mai' è costituito da 5 'scatole rigide' ciascuno di metri 2,44 x 4 x 3,5 di altezza, assemblati e agganciati tra loro in modo da formare un unico edificio di cinque stanze arredato, fornito di tutti i comfort e ad alto risparmio energetico. "La geometria e le dimensioni permettono di trasportare separatamente sui rimorchi degli autotreni i moduli, collegati tra loro in situ nella configurazione architettonica progettata", spiega Paolo Simeone, architetto dell'Ivalsa-Cnr. "Ciascun modulo è auto-portante e i pannelli sono fissati tra loro con viti auto-foranti, chiodi speciali, staffe e angolari metallici secondo le regole verificate per Sofie".

Oltre al sistema a incastro, l'aspetto innovativo di 'Mai' è il ri-uso dei pannelli. La sua struttura portante - solai, pareti e coperture - è interamente realizzata con tavole di X-lam provenienti dalle prove effettuate nei quattro anni di studi in seno al progetto Sofie. Un vero e proprio 'riciclo', che rende questo edificio un prototipo dal design e dall'architettura estremamente curati, un concentrato di tecnologia, ricerca ed estetica.

L'isolamento di pareti e pavimenti garantisce il contenimento dei consumi energetici. "Gli involucri esterni per le pareti sono stati progettati per ottenere valori di trasmittanza e sfasamento termici da 'casa passiva', evitando l'utilizzo di impianti di riscaldamento 'convenzionale'", prosegue il ricercatore. "In copertura un modulo ospita un sistema integrato di solare termico, mentre due moduli hanno un tetto verde in grado di controllare lo scarico a terra delle acque piovane".

Internamente, un rivestimento finale con pannelli di gesso-fibra fissati al legno garantisce i requisiti di resistenza al fuoco, mentre esternamente una facciata ventilata di tavole di legno e una guaina traspirante impermeabile coprono gli strati di fibra di legno, proteggendoli dalla pioggia diretta e dalle radiazioni ultraviolette.

"Tutto il legno impiegato nel Mai, prevalentemente di conifere, è proveniente da foreste certificate del Trentino", conclude Simeone. "Gli arredi dei diversi ambienti, disegnati su misura e pensati per ottimizzare gli spazi e avere più funzioni, sono realizzati con legno massiccio lasciato al naturale, quindi non trattato, oppure placcato con materiali compositi innovativi a base di fibre ottenute al 100% da carta riciclata e privi di resine derivate dal petrolio".

Maria Giovanna Franch

Fonte: Paolo Simeone, Istituto per la valorizzazione del legno e delle specie arboree, S. Michele all'Adige, tel. 0461/660215, email simeone@ivalsa.cnr.it

Altri video Tecnologia

Nabbovaldo e il ricatto del cyberspazio
Nel prossimo futuro i rischi informatici saranno sempre più frequenti. La cybersecurity è in continua evoluzione. È fondamentale dunque che i giovani sappiano evitare i rischi della rete per poterne sfruttare al massimo le opportunità

Uomo-robot: rapporto utile e affidabile
Apprende, interagisce e collabora. È Nao, il robot al centro dell'esperimento del Cnr-Istc, da cui emerge come il rapporto con queste macchine sia sempre più di tipo confidenziale e accettato dalla società

Se l’aspirapolvere mi spia
L'utilizzo di strumenti sempre più smart in casa mette a rischio i nostri dati personali, che potrebbero essere controllati dall'esterno. Serve un giusto bilanciamento tra privacy e internet delle cose

Un Atlante per la pericolosità dei fondali
Presentato alla Camera il principale risultato del progetto MaGic: un Atlante dei pericoli del mare, che ha visto il Cnr e i geologi marini riuniti per gestire il territorio sommerso. Oltre 5 milioni di euro i finanziamenti del Dipartimento della protezione civile

La rivoluzione elettrica
Cosa fanno gli scienziati per costruire degli accumulatori di energia più efficienti? Nella puntata di PresaDiretta il direttore dell'Istituto di chimica dei composti organometallici, Francesco Vizza, affronta la tematica del recupero dei materiali presenti nelle batterie

14_2021_Capodimonte, dove ricerca e arte sono alleate
Il Real Bosco, polmone verde di Napoli, è oggetto di studi da parte del Cnr, che è presente  presso il museo di Capodimonte con un laboratorio mobile che indaga le opere d'arte mettendole a nudo. La ministra  del Mur Maria Cristina Messa e la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza lo hanno visitato

Spazio: nuove collaborazioni nel campo del volo umano
Alla Casa dell'aviatore di Roma sono stati siglati importanti accordi per valorizzare le competenze dell'Aeronautica Militare e del Cnr nel settore aerospaziale

Battiato e Cacciapaglia: il suono oltre la parola
Il compositore e musicista milanese conobbe Battiato quando era ancora sedicenne, studente del conservatorio. Ad accomunarli subito la curiosità  verso la sperimentazione e le potenzialità del suono elettronico, che si affermava sulla scena internazionale. Dalla collaborazione per l'album “Pollution” del 1972 l'amicizia e la condivisione artistica non si sono mai interrotte, fino a consolidarsi nella comune ricerca spirituale che li ha portati a condividere anche alcuni viaggi

Ottimismo e tradizione per guardare avanti
La presidente Maria Chiara Carrozza, intervistata da Class Cnbc Italia 4.0, evidenzia, tra gli obiettivi del Cnr, la collaborazione con le imprese come strumento per generare innovazione

La digitalizzazione per la Pa
Ospite della trasmissione Timeline su Sky Tg24, la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza affronta il tema della trasformazione digitale. Riuscire a effettuare questo cambiamento anche nei servizi della Pubblica amministrazione significherebbe vincere una sfida fondamentale