Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Cultura
Sgarlata, un premio al coraggio

Il Premio Sgarlata, attribuito a personalità della scienza, della cultura, dell'arte, dello sport, dello spettacolo, della politica e dell'ambiente, è un riconoscimento per l'impegno sociale, civile, per la solidarietà, il rispetto dei valori umani e l'eccellenza dei contenuti dimostrati. L'edizione 2021, che si è svolta a Roma presso la Protomoteca in Campidoglio, ha visto tra i premiati anche Edmondo Gilioli, ricercatore dell'Istituto dei materiali per l'elettronica e il magnetismo, che l'ha ottenuto per il progetto Ubuntu, energia pulita per il Burundi.

Lo Sgarlata è stato istituito nel 2009, in ricordo della figura del politico Marcello Sgarlata ed è organizzato dall'Associazione intitolata a suo nome. Tra gli altri premiati in questa edizione, Manuel Bortuzzo, l'atleta promessa del nuoto che ha perso l'uso delle gambe; Chiara Montaldo di Medici senza frontiere e il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, prematuramente scomparsa.

Altri video Cultura

Dove va la lingua italiana
Il Cnr è media partner del Festival del giornalismo culturale, che ha per tema quest'anno la Commedia dantesca. La manifestazione si è aperta con la lectio magistralis di Stefania Auci, autrice di vari best seller, un' occasione per fare il punto sulla stato dell'arte della lingua italiana e dei nuovi mezzi di comunicazione

Una vita all'insegna della ricerca etnomusicale partenopea
Roberto de Simone, etnomusicologo, compositore, regista di teatro, è tra i massimi esperti della cultura napoletana e campana. Il maestro è stato recentemente insignito dell'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dal presidente della Repubblica Mattarella. Pubblichiamo in questo numero la sua intervista video, cui seguirà nei prossimi numeri il Faccia a faccia

Nobel per la fisica a Giorgio Parisi
I suoi studi sui sistemi complessi sono alla base di tante linee di ricerca del Cnr. Con Parisi l'Ente, come ricorda la presidente Carrozza, “ha sempre intrattenuto stretti rapporti di collaborazione proseguiti ancora di recente con le attività svolte in associatura al nostro Istituto Nanotec”

Parisi, pillole di un Nobel
Dai cambiamenti climatici all'intelligenza artificiale, dalla fluidodinamica alle reti neurali sono tanti i campi scientifici ai quali ha dato il suo contributo il premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi con i suoi studi sui sistemi fisici complessi. Ripercorriamo le tappe significative della sua carriera scientifica

Il Nobel a Parisi un nuovo slancio alla ricerca
Da Giuseppe Gigli, direttore dell'Istituto di nanotecnologia del Cnr elogi a Parisi per gli studi che hanno toccato vari ambiti, dalle reti neurali all'intelligenza artificiale, dalla biofisica all'immunologia, fino alle scienze umane e alla finanza. Studi che “hanno permesso di aprire nuovi orizzonti e di definire nuovi paradigmi”

La Notte dei ricercatori e delle ricercatrici 2021
Esperimenti, mostre, visite guidate, talk show, spettacoli teatrali, concerti e laboratori, questa è la Notte europea dei ricercatori 2021. Tanti eventi pensati per abbattere la distanza tra il pubblico e la ricerca scientifica

Serve un nuovo umanesimo scientifico
La presidente del Cnr, ospite della trasmissione Kilimangiaro estate, esorta i giovani a intraprendere le carriere scientifiche. È noto poi che soprattutto le ragazze non scelgano infatti le facoltà Stem come percorso di laurea

Capodimonte, dove ricerca e arte sono alleate
Il Real Bosco, polmone verde di Napoli, è oggetto di studi da parte del Cnr, che è presente  presso il museo di Capodimonte con un laboratorio mobile che indaga le opere d'arte mettendole a nudo. La ministra  del Mur Maria Cristina Messa e la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza lo hanno visitato

Grotta Guattari, nuovi reperti fossili dei Neanderthal
Recenti scavi nel sito preistorico del Circeo hanno portato alla luce i resti di nove ominidi vissuti tra circa 100mila e 64mila anni fa. Alla scoperta, coordinata dalla Soprintendenza archeologica del Lazio in collaborazione con l'Università Tor Vergata di Roma, ha partecipato anche l'Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Cnr

I tesori in fondo al mare
Sotto ai fondali dei Campi Flegrei con il Cnr, per misurare la temperatura dell'acqua e le emissioni di calore per preservare i tesori del passato. Già note ai romani