Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Almanacco della Scienza


ISSN 2037-4801

Archivio dei video

Socio-economico
Violenza contro le donne: quali misure nei luoghi di lavoro

L'emergenza sanitaria causata dalla pandemia ha aumentato il rischio di violenza sulle donne visto che, quasi sempre, gli atti violenti avvengono all'interno della famiglia. Tra gli effetti collaterali del Coronavirus, c'è l'omicidio delle donne, che costituisce è la forma più grave di una serie di violenze. Secondo i dati Istat, gli autori delle violenze più gravi sono nel  62,7% dei casi i partner o gli ex partner mentre, nel 76,8 % sono gli sconosciuti che commettono soprattutto molestie sessuali; solo il 12% delle violenze è denunciato.
Il Comitato unico di garanzia (Cug) del Consiglio nazionale delle ricerche è impegnato su queste tematiche, in particolare offre il suo contributo a sostegno della lotta contro la violenza di genere e lo stalking nei luoghi di lavoro. “Nel 2020 il Cnr ha approvato il Codice di condotta contro le molestie e la violenza, con l'obiettivo d'incentivare e sviluppare al proprio interno una cultura delle pari opportunità e del rispetto”, spiega Giovanna Acampora, presidente del Cnr-Cug. “Lo sportello di ascolto è uno degli strumenti che sarà a disposizione dei dipendenti, che possono segnalare situazioni di disagio lavorativo, conflittualità, discriminazioni, molestie, molestie sessuali e mobbing. Un altro importante momento è stata l'attuazione del protocollo di intesa con il Dipartimento pari opportunità, anche per l'attivazione del numero verde 1522, per lanciare un allarme e domandare aiuto in caso di violenza”.

Per saperne di più: www.cug.cnr.it

Altri video Socio-economico

Carrozza visita l’Area del Cnr di Bologna
L'idea di rendere il Consiglio di amministrazione itinerante ha portato la presidente del Consiglio nazionale delle ricerche Maria Chiara Carrozza a Bologna, dove ha visitato anche le strutture dell'Ente e sette Istituti

Parisi? Un Nobel al disordine
Il ricordo di chi ha lavorato con lui, Andrea Cavagna, ricercatore dell'Istituto dei sistemi complessi del Cnr: “A volte poteva essere frustrante, essendo una persona incredibilmente intelligente, mi ha insegnato l'importanza dell'essere creativi”

MoltoDonna: l’importanza di una società più inclusiva
La presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza nel webinar “MoltoDonna” del Messaggero sottolinea la necessità che nella valutazione della performance nell'amministrazione si applichi un equilibrio di genere

Sport e stereotipi
Che fine ha fatto la cultura sportiva? Il modello di sport popolare, vettore di intrinseci valori positivi è in crisi? Esamina la questione  Antonio Tintori dell'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Consiglio nazionale delle ricerche

Cnr: ricerca e territorio
In occasione della sua visita agli Istituti del Cnr di Lecce, la presidente del Consiglio nazionale delle ricerche Maria Chiara Carrozza è stata intervistata dal Tg regionale della Puglia

Città a misura di bambino
Il progetto "La città dei bambini" dell'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione (Istc) del Cnr compie trent'anni. Grazie a questa iniziativa in molte città e municipi sono stati istituiti i Consigli dei bambini

Stem e pari opportunità per un vero equilibrio nel futuro
La presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza, ospite della trasmissione “Quante storie” di Rai3, affronta il tema del gender gap nelle iscrizioni alle facoltà universitarie scientifiche e tecnologiche

Il punto femminile della ricerca
Il video racconta le paure, le ambizioni, i sogni e i desideri delle donne che hanno scelto di lavorare nel mondo della ricerca, evidenziando le difficoltà che le ricercatrici hanno nel conciliare i tempi del lavoro con quelli della casa e della famiglia. Ma questo non intacca la loro passione per l'attività di scienziate, come raccontano alcune ricercatrici del Cnr

Lockdown tra lavoro agile e Snapshot
Il lockdown raccontato in prima persona da Alessandra Campanelli, ricercatrice dell'Istituto per le risorse biologiche e le biotecnologie marine del Cnr di Ancona. Ed è proprio in quel periodo, così unico, che nasce  il nuovo progetto di ricerca “Snapshot”, per lo studio degli effetti sull'ambiente costiero determinati dall'improvvisa interruzione di molte delle attività economiche del nostro Paese 

Una svolta ambiziosa sulla ricerca
Il presidente del Cnr Massimo Inguscio è tra i firmatari della lettera-appello inviata al presidente del Consiglio e al ministro della Ricerca per chiedere l'adeguamento degli stanziamenti per la ricerca scientifica agli standard dei Paesi avanzati. L'unica realistica possibilità per il rafforzamento della ricerca italiana dipende da come verrà ripartito il Recovery Fund