Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 10 - 15 set 2010
ISSN 2037-4801

Focus - Formazione  

Ambiente

Il Cnr forma specialisti in geotermia in El Salvador

"Creacion de una actividad de formacion en geotermia en el sistema academico salvadoreno" è il progetto, inaugurato nell'aprile 2010,  finanziato dalla Cooperazione italiana e gestito dall'Istituto di geoscienze e georisorse (Igg) del Cnr di Pisa,  che inaugura un'attività di formazione

Obiettivo primario del progetto è creare un polo nel sistema universitario del Salvador attraverso la facoltà di Ingegneria e Architettura dell'università di El Salvador (Ues)  che, in futuro,  possa sostenere autonomamente la ricerca, lo studio e lo sviluppo del patrimonio energetico del paese. L'iniziativa si propone  inoltre di porre le basi per la realizzazione presso la Ues di un dipartimento di Geoscienze e georisorse per garantire la continuità della formazione quando il progetto dell'Igg-Cnr sarà terminato.

L'iniziativa, cominciata a metà del 2008 dopo l'approvazione del  Dipartimento generale cooperazione e sviluppo del ministero Affari esteri, è stata finanziata con circa mezzo milione di euro per un anno. "Questo tipo di attività ", spiega Antonio Caprai dell'Igg-Cnr, coordinatore del progetto, "è la logica emanazione dell'ex Istituto che con la sua scuola di formazione  ha preparato circa 500 specialisti provenienti da tutto il mondo, di cui 120 dell'America Latina. Attualmente il progetto, che  è arrivato a  circa metà corso, vede la compartecipazione dell'università di Palermo, de LaGeo (industria che gestisce la geotermia in El Salvador) e del Conacyt (ente di ricerca salvadoregno).

"Con l'università di Palermo", conclude Caprai, "stiamo fra l'altro collaborando con le università del Guatemala, Nicaragua e Salvador per un progetto di formazione relativo allo studio dei rischi  naturali".

La formazione, conclude il ricercatore, "diventa strumento per perseguire importanti obiettivi, come contribuire al progresso socio-culturale dei paesi centroamericani nell'ambito della cultura energetica con positive ricadute in termini di qualificazione professionale e occupazione e, infine, sensibilizzare le comunità locali ubicate nelle aree interessate allo sfruttamento delle risorse geotermiche. Attraverso la formazione di  futuri ricercatori e tecnici si vuole creare una base di conoscenza a livello regionale estensibile ai paesi dell'area centroamericana".

Rita Lena

Fonte: Antonio Caprai , Istituto di geoscienze e georisorse, PISA, tel. 050/3152391, email caprai@igg.cnr.it