Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 5 mag 2021
ISSN 2037-4801

Divulgazione

Un hub per la divulgazione scientifica

Da questo numero dell'Almanacco della Scienza prende il via una nuova rubrica, che nasce dalla media partnership tra il magazine dell'Ufficio stampa del Consiglio nazionale delle ricerche e il Premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi, organizzato dall'Associazione italiana del libro. Quest'anno il Premio ha inaugurato uno spazio chiamato HuB Divulgazione - da cui la rubrica prende il nome - con l'obiettivo di costruire una rete di organizzazioni che si occupano di divulgazione e che sono accomunate dalla stessa finalità: sensibilizzare i pubblici verso un approccio critico all'informazione e suscitare curiosità e interesse verso gli argomenti scientifici. Successivamente, per i membri di HuB Divulgazione verrà creato un portale web dinamico e interattivo, dove consolidare e condividere il bagaglio di “skills” dei divulgatori scientifici, per definirne le caratteristiche e le competenze e per realizzare percorsi di formazione.

In questa nuova sezione dell'Almanacco daremo spazio a tre di queste organizzazioni in ogni numero. Iniziamo con BioPills, Meet Science e Missione Scienza.

BioPills è la più grande web community italiana composta da - e pensata per - studenti, laureati e professionisti in Biologia, Biotecnologie e Scienze naturali.  È nata nel 2015 come una piccola testata divulgativa online che affrontava temi scientifici vari e rivolta al vasto pubblico di curiosi, ai quali offre ancora, sui canali social (Facebook e Instagram), un flusso ininterrotto di pillole curate secondo i criteri della correttezza scientifica, sempre citando le fonti. Ma BioPills è andata oltre: oggi è un team di circa un centinaio di collaboratori che ha fatto delle Scienze della vita il suo focus. Il portale offre ciò che interessa e che serve al pubblico: importanti nozioni di salute, aiuto allo studio e alle tecniche di laboratorio in didattica, orientamento al lavoro, approfondimenti su temi di ambiente e molto altro. L'impegno online si è accresciuto nell'ultimo anno, con l'organizzazione di webinar con relatori di alto profilo accademico e collaborazioni con case editrici di rilievo. L'ottima risposta del pubblico e i numeri in continua crescita - a oggi 6.000 lettori unici giornalieri sul sito e quasi 120.000 like complessivi sui canali social - invitano a superare l'orizzonte. In futuro BioPills scenderà dal cloud e metterà i piedi per terra organizzando iniziative divulgative in presenza, in collaborazione con realtà didattiche, scientifiche e divulgative sul territorio.

Meet Science riunisce professori, ricercatori e professionisti che rendono più vicina la scienza facendola raccontare da chi la fa. Protagonisti competenti, ricercatori e divulgatori narrano le loro esperienze, discutendo del loro percorso in interviste accessibili e interessanti. Molti sono stati gli ospiti eccezionali e tanti gli argomenti scientifici appassionanti toccati: fisica, biologia, matematica, ma anche architettura, medicina e tanto altro, con i migliori ricercatori italiani in Italia e all'estero. Meet Science è su Twitch (MeetScience) il lunedì e il mercoledì alle 21.00: in questi appuntamenti si può interagire con gli ospiti e fare domande in diretta. Dopo la diretta si possono trovare tutte le interviste realizzate su YouTube. È possibile inoltre seguire Meet Science sui canali social, per essere sempre aggiornati sul programma e le iniziative. Le dirette sono condotte dai cinque intervistatori: Andrea Idini, professore in fisica nucleare all'università di Lund; Daniele Ceravolo, sviluppatore Wolfram Alpha; Francesco Genovese, postdoc in matematica all'Università di Anversa; Giulia Colombo, dottoranda in medicina molecolare all'Università di Milano Bicocca; Laura Pandolfi, biologa e postdoc all'Irccs Policlinico San Matteo di Pavia. E i collaboratori: Chiara Vignati, segreteria e social media; Pandry addetto alla regia; Sara Inglese, grafica e social. 

Missione Scienza è un network divulgativo, attivo sui principali social media, che cura contenuti al fine di promuovere la divulgazione scientifica e avvicinare il grande pubblico alla ricerca. Il progetto nasce nel lontano 23 novembre 2014, con un unico e “semplice” obiettivo: diffondere la scienza e renderla fruibile a tutti. Colmare il baratro che si è creato fra chi consegue attivamente nuove conoscenze e tutto il resto del mondo sta diventando un'esigenza, ora più che mai, per limitare la disinformazione e il dilagare di falsi miti privi di fondamento scientifico. Attraverso l'utilizzo dei canali social (Instagram, Facebook e Linkedin) Missione Scienza condivide con il pubblico la bellezza della scoperta, attraverso curiosità, storie, contesti e fatti d'attualità legati alla scienza. Lo staff, formato da un gruppo di appassionati che ha sempre pensato che la scienza debba essere accessibile a tutti, conta sul contributo volontario di professionisti del settore o di studenti con le competenze e la voglia di condividere la loro esperienza con i lettori. Per il futuro ci sono diversi progetti in cantiere: live e interviste, podcast, ebook.

R. B.