Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 20 - 27 ott 2021
ISSN 2037-4801

Recensioni a cura di Patrizio Mignano

L'infedeltà in terapia
Saggi

L'infedeltà in terapia

“Infedeltà” (Raffaello Cortina) di Lawrence Josephs si rivolge agli psicoterapeuti che si occupano di pazienti alle prese con conflitti che derivano dall'esperienza del triangolo amoroso. Il volume affronta questo misterioso gioco relazionale, gli infiniti esiti di un calcolo combinatorio tra atteggiamenti, assetti emotivi e comportamenti di traditore, tradito e amante: “I tre ruoli, possono rivelarsi consapevoli, possono non sapere, o ancora fingere di non sapere”.

L'autore, professore di Psicologia presso la Derner School of Psychology della Adelphi University e tra i principali esperti mondiali di psicologia dell'infedeltà e del ruolo dell'autenticità nelle relazioni intime di successo, sottolinea come il terapeuta debba “non scegliere” da che parte stare, ma piuttosto tentare di comprendere tutte le posizioni. Solo abbandonando i pregiudizi potrà trarre infatti da una grave crisi di coppia ciò che ancora c'è di buono. In queste situazioni, difficili da gestire, si mescolano sentimenti di dolore, rabbia, desiderio di vendetta, dubbi dal punto di vista morale e sessuale. È inevitabile allora ipotizzare che tutto dipenda dalla personalità del fedifrago, ma lo è altrettanto chiedersi come mai le persone intrattengano un rapporto nonostante la consapevolezza dell'inaffidabilità del partner.

Il volume fornisce una rassegna dei contributi psicologici dal punto di vista sociale, della personalità, evolutivo e relazionale. Le teorie su monogamia, frustrazione sessuale, rapporto aperto, relazioni poliamorose, gelosia irrazionale e possessività sono diverse e fanno parte della cultura collettiva e individuale. “Tutti gli esseri umani sembrano preferire che i rapporti sessuali avvengano in privato, contrariamente a ciò che accade in altre specie di primati”, avverte però Josephs. I terapeuti possono aiutare i pazienti a sviluppare una capacità riflessiva verso i propri stati mentali e verso quelli del partner e a capire in quale direzione spingano le caratteristiche di personalità.

Il sesso extraconiugale agisce quando le condizioni culturali divergono dall'interesse riproduttivo e una sorta di auto-compensazione se, in presenza di una crisi del rapporto, non si riesce a trovare la forza di interromperlo. La scoperta di un tradimento provoca però ulteriori e profonde instabilità, anche nei figli. Inoltre mentire per proteggere i sentimenti altrui causa in realtà un dolore ancora maggiore, laddove la verità venga scoperta. Pertanto, quando l'amore lega davvero le persone e si verifichi comunque infedeltà, è facile che si attivino meccanismi distruttivi.

Gli individui che prendono decisioni in maniera più ponderata sono più attente al partner e hanno meno probabilità di essere infedeli, oltre a riferire maggiori livelli di soddisfazione relazionale. Per coronare una relazione a lungo termine è quindi indispensabile curare la capacità riflessiva, la comprensione dei propri difetti e di come spesso siano proprio le nostre lamentele a contribuire alla manifestazione dei lati peggiori di chi abbiamo a fianco.

Infine, entra ovviamente in gioco l'autenticità quale elemento fondamentale per costruire relazioni positive a lungo termine, la capacità di praticare un'evoluzione positiva del rapporto: non avendo necessità di nascondersi, non c'è necessità di manipolare. “Le persone autentiche ritengono inaccettabile l'inganno in una relazione intima e sono quindi meno inclini all'infedeltà, perché sarebbero costrette a vivere nella menzogna”. Le persone che godono di autenticità hanno difficoltà a tollerare sentimenti spiacevoli prodotti dalla menzogna o dalla disonestà verso sé stessi.

Elisa Manciocchi

titolo: Infedeltà
categoria: Saggi
autore/i: Josephs Lawrence
editore: Raffaello Cortina
pagine: 340
prezzo: € 24.70