Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 8 - 14 lug 2010
ISSN 2037-4801

Libreria

Il pericolo corre sul telefonino

Il pericolo corre sul telefonino

Viviamo nell'era della telefonia mobile, sappiamo quello che succede dall'altra parte del mondo in tempo reale e la tecnologia ci supporta in ogni attività. Accanto agli aspetti positivi del fenomeno, vanno segnalati però anche i possibili rischi a esso legati, ad esempio i sospetti sull'inquinamento da onde elettromagnetiche prodotto dai cellulari e sui potenziali danni per l'organismo.

Una tematica attuale, che Nino Treusch affronta in ‘Il coniglio bianco', suo  romanzo d'esordio. Una storia ambientata in uno scenario di intrigo internazionale, tra lotte per il potere politico ed economico. Anche il titolo vuole essere un monito: siamo veramente liberi o non rischiamo invece tutti di essere trasformati in cavie da laboratorio? 

Protagonista della storia è Jan, trentasettenne realizzato nella professione e nella vita privata che, dopo il licenziamento, entra a far parte di una grossa compagnia di telefonia mobile con sede a Monaco di Baviera. La prima missione che gli viene affidata è  a Bangalore, capitale indiana dell'hi-tech, per chiudere uno stabilimento aziendale. Ben presto egli scopre, però, che il suo vero incarico è legato a esperimenti compiuti dall'azienda con i cellulari su esseri umani, i quali, dopo le prove scientifiche, si sono ammalati gravemente. A questo punto la vicenda si amplia, assume toni drammatici e si trasforma in un giallo su scala planetaria, con coinvolgimento dei  servizi segreti e lotte spietate per la supremazia economico-politica.

Emanuele Grimaldi

titolo: Il coniglio bianco
categoria: Narrativa
autore/i: Treusch Nino
editore: De Agostini
pagine: 448
prezzo: € 18.50